“Riapriremo il prima possibile la piscina”

Asm e Comune in campo dopo la decisione del curatore fallimentare

Le piscine, come le palestre e le discoteche, sono le realtà che sono state maggiormente danneggiate dalla pandemia. Non solo a Voghera, ma in tutta Italia, i danni economici creati dal Covid hanno messo in ginocchio molte società di gestione degli impianti natatori, con tutte le conseguenze del caso.
A Voghera, sia il Comune, sia soprattutto Asm Voghera (società a cui è stata affidata la gestione dell’impianto in virtù del diritto di superficie concesso dal comune stesso), stanno lavorando in queste ore per trovare una soluzione in tempi brevi alla chiusura dell’impianto.
“Va anzitutto sottolineato che, dopo la dichiarazione di fallimento, Asm ha da subito seguito con attenzione la situazione della piscina, ottenendo dal Tribunale di Milano la garanzia di gestione provvisoria per tre mesi da parte della società – evidenzia Maurizio Cuzzoli, Direttore Generale di Asm – Improvvisamente hanno dichiarato la cessazione delle attività di tutte le piscine gestite da Gestisport, comunicando a posteriore tale decisione ai soggetti interessati, che si sono trovati di fronte al problema senza alcun preavviso, interrompendo da subito un servizio che veniva utilizzato da cittadini, utenti ed associazioni sportive”.
“L’impegno di Asm è ora quello di garantire in tempi molto brevi la riapertura dell’impianto, per consentire a cittadini e associazioni sportive di poter proseguire, nel pieno rispetto delle norme anti-covid, la loro attività e per tutelare anche i lavoratori – conclude Cuzzoli – Per questo chiederemo subito la risoluzione consensuale del contratto con la società, per cercare nel più breve tempo possibile un’altra realtà del settore in grado di riaprire e gestire l’impianto natatorio”.
“Asm, a cui è affidata la gestione della struttura in virtù di un diritto di superficie di circa 15 anni fa, dovrà individuare un nuovo gestore al quale affidare la gestione dell’impianto: ciò avverrà tramite gara. Siamo in stretto contatto con Asm affinché tutto ciò accada in tempi brevi, con la piscina che deve essere riaperta al più presto per ridare la possibilità ai cittadini di praticare nuoto nella nostra struttura”, aggiunge il Sindaco Paola Garlaschelli.
“Come Amministrazione comunale stiamo monitorando con attenzione la situazione. La priorità è che venga salvaguardata la possibilità di praticare attività sportiva da parte dell’utenza, dei nuotatori, degli sportivi e della Vogherese nuoto, oltre ad esprimere la massima solidarietà ai lavoratori. In questo senso abbiamo un dialogo continuo e costante con Asm, che sta seguendo la vicenda e con la quale si perseguirà una strategia condivisa per la riapertura in tempi più brevi possibili”, conclude l’assessore allo sport Simona Virgilio.